Gilda Moratti

Gilda Moratti

Gilda Moratti, figlia primogenita dell’ex ministro Letizia Arnaboldi Brichetto e del petroliere Gianmarco Moratti.
Ha lavorato in Sotheby’s, casa d’aste di New York.

É fondatrice e grande sostenitrice dell’associazione Squadra 4 zampe che lotta per la difesa dei diritti degli animali. Collabora con il fotografo-filosofo dell’estasi Gregory Colbert, che segue anche nei suoi numerosi viaggi: nelle sue opere possiamo ritrovare il fortissimo messaggio d’armonia e d’empatia fra l’uomo e la natura che sintetizzano il credo e l’impegno di Gilda per la tutela degli animali.

Perchè hai deciso di devolvere il ricavato delle tue vendite su PrivateGriffe all’Associazione “Squadra4zampe”?
Amo moltissimo tutti gli animali, soprattutto i cani, ne ho sei, tutti raccolti dalla strada. “Squadra4zampe” è un’ associazione che ho creato io un anno fa. Mi occupo del randagismo in Italia già da sei anni, una questione molto sottovalutata purtroppo, non solo rispetto alle problematiche riguardanti in prima persona i poveri cani che ogni anno vengono abbandonati nelle strade italiane, ma soprattutto rispetto alle conseguenze negative che coinvolgono persone e città. Per questo motivo ho fondato l’associazione “Squadra4zampe”, attraverso la quale non solo cerco di salvare i cani dalla strada, ma anche di aiutare le persone che non sono più in grado di occuparsene correttamente, come anziani e indigenti. Con l’Associazione inoltre mi impegno molto nella sensibilizzazione verso la campagna di sterilizzazione di cani e gatti, indispensabile per combattere alla base il problema del randagismo. La violenza contro gli animali mi spezza veramente il cuore. Aiutare e dare il mio contributo per me è una necessità.

Che cos’è per te lo stile?
Credo che lo stile sia un po’ il riflesso di quello che una persona è in un determinato momento. Ogni volta che mi sveglio, il mio umore, o determinate situazioni che coinvolgono la mia vita, influiscono sul mio stile e sul mio modo di vestire. Io ho un miliardo di personalità e di conseguenza un miliardo di stili. Per questo credo che lo stile debba essere fantasioso, eclettico, poliedrico.

Che cosa non venderesti mai?
Non venderei mai i regali che mi sono stati fatti delle persone che contano di più per me e a cui voglio bene. L’oggetto a cui sono più legata è una collana con un ciondolo a forma di testa di elefante. Non mi ci separo mai, e non la venderei per nessuna cifra al mondo.

Quando fai shopping, da cosa sei maggiormente attratta? 
In assoluto dalle scarpe!! Tra i brand apprezzo particolarmente Ralph Lauren.

Qual è lo stilista emergente che più ti ha colpito ultimamente?
Tory Burch.

Qual è la maison di moda Made in Italy che più rispecchia la tua personalità?
Quale delle mie mille personalità?? Scherzi a parte, ho sempre amato moltissimo la maison Armani. Trovo che Giorgio Armani sia un genio, che abbia una classe e uno charme incredibili. Adoro i suoi vestiti da sera. Ho persino scelto un abito della sua collezione per il giorno del mio matrimonio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.